LINEA BOVINI

LINEA VACCHE DA LATTE

La Frisona è la razza bovina più utilizzata nella produzione specializzata di latte: in tutto il mondo occidentale essa è diventata preponderante. Questa razza è originaria della regione olandese della Frisia, da cui ha preso il nome, ed è rimasta confinata per secoli nei Paesi Bassi, nella Germania nord occidentale e nel sud della Danimarca. In Italia, che fino ad allora aveva prevalentemente due ceppi distinti: Il Podolico (Chianina, Marchigiana, Maremmana e Piemontese) e L’Iberico (Modicana, Reggiana, Pisana e Pontremolese), i primi soggetti “pezzati neri” furono importati a Cremona nel 1870 provenienti dall’Olanda e nel 1908 erano già 60.000 i capi presenti. In molti paesi, successivamente, attraverso la selezione e la genetica, si sono quindi formati dei “ceppi” con proprie caratteristiche morfo-funzionali. Attualmente i ceppi europei si sono avvicinati molto all’Holstein-Friesian a causa dell’importazione di tori e materiale seminale da Stati Uniti e Canada. A partire dagli anni 30 la razza conobbe una stagione di notevoli progressi, con la miglior comprensione dell’importanza di una corretta alimentazione. Oggi a distanza di novanta anni, gli incrementi produttivi dovuti alle selezioni genetiche e, la richiesta di latte di qualità impone di soddisfare le esigenze alimentari attraverso la consulenza ed i consigli di tecnici veterinari che sono all’avanguardia e che possono proporre soluzioni e innovazioni.

LINEA VITELLI E MANZE : IL FUTURO È PUNTARE SULLE NUOVE GENERAZIONI

Il programma di ottimizzazione della rimonta ha come obiettivo di portare al parto le vitelle a 24 mesi dalla nascita. Per ottenere questo risultato occorre rispettare delle tappe fondamentali che sono: entro un’ora dalla nascita somministrare il colostro per lo sviluppo delle difese immunitarie; seguire con un programma di allattamento al fine di garantire un ottimale accrescimento; somministrare appena possibile un mangime per vitelli specifico per attuare uno svezzamento a 6-8 settimane di vita ottenendo il raddoppio del peso alla nascita.
Nella fase di accrescimento somministrare mangimi per manze con adeguati livelli di proteina per ottenere la prima fecondazione a 14-15 mesi con almeno il 60% del peso corporeo adulto; parto a 24 mesi con almeno il 90% del peso corporeo adulto.

LINEA VACCHE: LA NUOVA LATTAZIONE

La nostra disponibilità di fornire mangimi personalizzati per sfruttare al meglio le risorse foraggere di cui dispone l’allevamento, è ciò che ci differenzia dai nostri competitor e che ci gratifica di più.
I nostri tecnici formulano mangimi nel rispetto dei parametri imposti dai regolamenti a cui aderiamo garantendo impegno e qualità.
L’inclusione nella razione di mangimi supplementari definiti “metabolici”, ad alto contenuto energetico, proteico e di integrazione, somministrati in abbinamento ai mangimi di linea, permettono alla bovina di raggiungere e mantenere il picco di lattazione il più a lungo possibile; assicurare calori evidenti con facilità di ingravidamento ed una lattazione nel rispetto dei fabbisogni fisiologici dell’animale al fine di evitare le problematiche tipiche di questa fase.

LINEA PRE E POST PARTO: IL PRIMO GIORNO DI ASCIUTTA INIZIA LA LATTAZIONE

Una corretta fase di asciutta e di preparazione al parto, è essenziale per la buona riuscita della futura lattazione.

Il programma di transition cows si applica a partire dalle ultime 3 settimane di asciutta e nelle prime 3 settimane dopo il parto. E’ studiato per prevenire, attraverso l’utilizzo di mangimi appositamente formulati e, con un’attenta gestione manageriale le principali problematiche legate a questo periodo che sono: Dislocazione dell’abomaso, ritenzione placentare, collasso puerperale, chetosi, laminite ed edema mammario.

Attraverso l’utilizzo di mangimi composti da epatoprotettori, sali anionici, oligoelementi in forma protetta, antiossidanti e con una buona integrazione di vitamine e minerali si possono prevenire le problematiche sopra descritte.

In base a numerosi studi, il 50% delle patologie in stalla si manifestano dal momento del parto e nelle prime 2 settimane successive. Il danno economico causato da queste problematiche è rilevante e può compromettere l’intera futura lattazione.

BOVINI DA INGRASSO: FASE DI INGRASSO VITELLONI DA CARNE

Il 90% circa dei bovini allevati in Italia per la produzione di carne è di provenienza estera, e di questi la maggior parte proviene dalla Francia e da paesi dell’Est Europeo.
Il ristallo, è il periodo preparatorio alla fase di ingrasso di animali che provengono generalmente dal pascolo delle aree sopra indicate.
È una fase particolarmente delicata sia dal punto di vista sanitario che nutrizionale: in questo periodo vengono attuati interventi sanitari di profilassi vaccinale, contro le principali patologie virali, e di controllo dei parassiti attraverso l’utilizzo di prodotti medicamentosi (Decochinato) oppure con l’ausilio di prodotti naturali senza obbligo di ricetta veterinari e nemmeno di tempi di sospensione. Di fondamentale importanza quindi in tale fase è poter disporre di un mangime caratterizzato da un elevato tenore di fibra altamente digeribile, da un’ottima integrazione minerale e vitaminica e da un corretto tenore proteico con fieno e/o paglia a disposizione.
Nella formulazione del mangime da ristallo viene rivolta una attenzione particolare alla qualità della fibra; la facile fermentescibilità della stessa è necessaria per una ottimale attività ruminale.
Diverse sono le alimentazioni che si attuano durante il periodo di ingrasso; A secco: è una tecnica di alimentazione indicata per animali dotati di elevata attitudine alla produzione di carne. La tecnica di alimentazione prevede il ricorso a mangime somministrato ad libitum con fieno e/o paglia a disposizione.
Bovini con silomais e/o polpe: è la tradizionale tecnica di alimentazione adottata nella zona a vocazione maidicola.
Il silomais, come pure la polpa surpressata, sono foraggi caratterizzati da un basso costo. Tale razione alimentare prevede l’utilizzo di mangimi concentrati completi di sali, vitamine, ruminativi e fattori di crescita che permettono di ottenere animali con buone performances ed un’ottima qualità della carne

Vuoi informazioni sui nostri prodotti e servizi?

Lasciati un recapito, uno nostro consulente ti contatterà al più presto

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali , ai sensi e per gli effetti del Reg.to UE 2016/679 (GDPR)